Non accadeva dal 2016, l’Italia in deflazione, anche a luglio dati negativi

Ago 14, 2020

Non accadeva dal 2016, l’Italia in deflazione, anche a luglio dati negativi

Gli ultimi dati dell’Istat sull’inflazione italiana hanno fatto scattare l’allarme deflazione

Italia l’inflazione rilevata a luglio ha deluso ancora una volta le attese del mercato.

Gli ultimi dati sui prezzi al consumo sono stati pubblicati nella mattinata odierna dall’Istat, che ha rispolverato nuovamente lo spettro della deflazione.

D’altronde, per il terzo mese consecutivo l’inflazione italiana si è mostrata con segno negativo.

Su base mensile, e dunque a confronto con giugno 2020, l’inflazione italiana è scesa dello 0,2% e si è confrontata con previsioni a -0,1%, invariate rispetto all’ultimo dato.

Discorso simile su base annua, dove i prezzi al consumo sono scesi dello 0,7% a fronte di attese a -0,6%.

L’indice armonizzato, infine, ha messo a segno variazioni congiunturali e tendenziali del -0,7% e del +0,8% che si sono confrontate con un consensus a -0,6% e +0,9%.

Anche a luglio, e per il terzo mese consecutivo, l’inflazione ha messo a segno variazioni negative. Non accadeva dal 2016, ha fatto notare l’Istat.

Il Direttore Generale Rete Associazioni Veneto Eccellenze