Modello Redditi SP 2019, scadenza e istruzioni

Mar 6, 2019

Modello Redditi SP 2019, scadenza e istruzioni

Modello Redditi SP 2019 per la dichiarazione delle società di persone: ecco le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, scadenza e novità.

Modello Redditi SP 2019 e istruzioni dell’Agenzia delle Entrare: pronti i moduli e le regole per la presentazione della dichiarazione delle società di persone.

La scadenza per l’invio della dichiarazione dei redditi è fissata al 30 settembre 2019 e così come indicato dalle istruzioni per la compilazione, saranno i nuovi ISA una delle principali novità per società, imprese e professionisti.

Con il provvedimento del 30 gennaio 2019, inoltre, l’Agenzia delle Entrate aggiorna le istruzioni inserendo le novità in merito a detrazioni, deduzioni ed agevolazioni.

Tra queste vi sono la proroga del super e dell’iper ammortamento nonché il bonus verde, al debutto con la dichiarazione dei redditi 2019.

Si allega di seguito il modello Redditi SP 2019, con le relative istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate.

Modello Redditi SP 2019 e istruzioni

Ecco di seguito il modello Redditi per società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice ed equiparate pubblicato dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 30 gennaio 2019:

Modello Redditi SP 2019

Clicca per scaricare

Qui le istruzioni per la compilazione e per la trasmissione telematica:

Istruzioni modello Redditi SP 2019

Clicca per scaricare

Scadenza modello Redditi 2019 e novità

Per le dichiarazioni dei redditi da inviare nel 2019, le società di persone così come tutti i titolari di partita IVA dovranno prestare attenzione alla scadenza.

Il termine per la trasmissione torna ad essere quello canonico, ovvero il 30 settembre 2019. Lo scorso anno, per effetto della proroga prevista dalla Legge di Bilancio 2018, la scadenza del modello Redditi (ex Unico) era stata spostata al 31 ottobre, al fine di evitare che si sovrapponesse con quella dello spesometro.

Non essendo più in vigore l’obbligo semestrale di comunicazione delle fatture, la norma (comma 932 dell’articolo 1 della Legge 205/2017) cessa di applicarsi a partire dall’anno d’imposta 2019 e riporta al 30 settembre la scadenza della dichiarazione dei redditi.

Sebbene sia questa una delle novità più di rilievo, ulteriori modifiche sono segnalate dall’Agenzia delle Entrate nelle pagine iniziali delle istruzioni del modello Redditi SP 2019.

Tra queste, segnaliamo la nuova detrazione per i lavori di sistemazione a verde (bonus verde), nonché le agevolazioni per le erogazioni liberali in denaro o in natura effettuate in favore delle ONLUS, delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale.

Chi deve presentare il modello Redditi SP

In chiusura si ricorda che il modello Redditi SP deve essere utilizzato per la presentazione della dichiarazione dei redditi dai seguenti soggetti:

  • le società semplici
  • le società in nome collettivo e in accomandita semplice
  • le società di armamento (equiparate alle società in nome collettivo o alle società in accomandita semplice, a seconda che siano state costituite all’unanimità o a maggioranza)
  • le società di fatto o irregolari (equiparate alle società in nome collettivo o alle società semplici a seconda che esercitino o meno attività commerciale)
  • le associazioni senza personalità giuridica, costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni
  • le aziende coniugali, se l’attività è esercitata in società fra i coniugi (cointestatari della licenza o entrambi imprenditori)
  • gruppi europei di interesse economico (Geie).

Al contrario, non devono presentare il modello Redditi Sp:

  • le aziende coniugali non gestite in forma societaria (i coniugi, in questo caso, devono presentare il modello Redditi Persone fisiche);
  • le società di persone ed equiparate non residenti nel territorio dello Stato (in questo caso va compilato il modello Redditi Società di capitali, enti commerciali ed equiparati o il modello Redditi enti non commerciali ed equiparati);
  • i condomini che devono, invece, presentare la dichiarazione modello 770 se, in qualità di sostituti d’imposta, hanno effettuato ritenute.

Il Direttore Generale Veneto Eccellenze