Esterometro e Lipe, doppia scadenza il 31 maggio 2019

Mag 24, 2019

Esterometro e Lipe, doppia scadenza il 31 maggio 2019

Scadenza il 31 maggio sia per l’invio dell’esterometro del mese di aprile che per le Lipe del primo trimestre 2019. Fine mese caratterizzata da una serie di importanti adempimenti per titolari di partita IVA e non.

Esterometro e Lipe, doppia scadenza il 31 maggio 2019 in materia di IVA. La fine del mese si caratterizza per un ingorgo di adempimenti, prima di dare spazio al “più clemente” mese di giugno.

Per l’esterometro si tratterà del secondo appuntamento, dopo la proroga che ha caratterizzato l’invio relativo alla comunicazione del mese di gennaio, febbraio e marzo. La scadenza del 31 maggio riguarderà l’invio dei dati del mese di aprile.

Prima scadenza dell’anno anche per le Lipe, la comunicazione dei dati delle liquidazioni IVA. Entro il 31 maggio 2019 bisognerà trasmettere in modalità telematica all’Agenzia delle Entrate il modello relativo al primo trimestre dell’anno. Seguiranno altre tre scadenze.

Il 31 maggio 2019 sarà un giorno da segnare in rosso sul calendario non solo per i titolari di partita IVA: è questa la data ultima per accedere a tre delle misure che compongono il progetto delle pace fiscale.

Scadenza esterometro aprile il 31 maggio 2019

Per l’esterometro mensile sarà la prima vera scadenza. Dopo la proroga che ha accorpato l’adempimento relativo ai primi tre mesi dell’anno, il 31 maggio 2019 sarà necessario inviare la comunicazione delle fatture emesse e ricevute da o verso l’estero nel mese di aprile.

L’esterometro è l’adempimento introdotto a partire dal 1° gennaio 2019 in parallelo all’obbligo di fatturazione elettronica, pensato per consentire al Fisco di tenere traccia anche delle fatture estere rimaste fuori dalla nuova modalità di certificazione telematica.

Oggetto di critiche e causa di malcontento, le scadenze dell’esterometro accompagneranno i contribuenti titolari di partita IVA ed i loro intermediari ogni mese.

La periodicità di invio è infatti mensile e, nel dettaglio, è necessario inviare l’esterometro entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento. Nonostante gli annunci, quindi, non è cambiata la periodicità di invio e le richieste di farla passare da mensile a trimestrale non hanno avuto seguito.

Per una panoramica completa dell’adempimento e per tutte le istruzioni consulta la guida all’esterometro 2019.

Scadenza Lipe primo trimestre 2019

Dopo essersi lasciati alle spalle le comunicazioni delle liquidazioni dello scorso anno, entro la scadenza del 31 maggio 2019 sarà necessario trasmettere le Lipe relative al primo trimestre.

I soggetti passivi IVA sono obbligati a comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche dell’imposta, mediante il modello di comunicazione da trasmettere in modalità telematica.

Le comunicazioni delle liquidazioni IVA devono essere inviate a cadenza trimestrale entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre, ad eccezione delle Lipe del secondo trimestre.

Per la comunicazione dei dati del mese di maggio, giugno e luglio la scadenza è fissata al 16 settembre.

Rimandando alla guida dedicata per tutte le ulteriori indicazioni, ricordiamo che a differenza dell’esterometro sulle Lipe qualcosa si sta muovendo.

Con il progetto di legge sulle semplificazioni fiscali, già approvato alla Camera, viene stabilito che la comunicazione dei dati del quarto trimestre potrà essere trasmessa anche con la dichiarazione IVA, qualora venga rispettata la scadenza del 28 febbraio.

In sostanza ci sarà una Lipe in meno da inviare ma bisognerà anticipare l’invio della dichiarazione annuale che, secondo i termini ordinari, scade il 30 aprile. Il tutto qualora il progetto di legge fosse approvato anche dal Senato senza modifiche di rilievo.

Pace fiscale, tris di scadenze il 31 maggio 2019

Non solo esterometro e Lipe; il 31 maggio 2019 sarà anche la scadenza per beneficiare di alcuni importanti istituti introdotti nell’ambito della pace fiscale.

Entro tale data sarà necessario:

Il Direttore Generale Rete di Associazioni Veneto Eccellenze