Differenza tra modello 730 integrativo e modello 730 rettificativo

Ott 17, 2019

Differenza tra modello 730 integrativo e modello 730 rettificativo

Modello 730 integrativo e rettificativo: differenze, come si usano e quando? Ecco la guida completa in vista della prossima scadenza.

Negli ultimi giorni non si fa altro che parlare di modello 730 integrativo.

Ciò in quanto entro il prossimo 25 ottobre 2019 la trasmissione del modello 730/2019 porterà ad alcuni contribuenti il conguaglio da 730 nella prossima busta paga utile, ovvero quella in cui si percepirà lo stipendio di novembre 2019.

A ben guardare però esistono altri due tipi di modello 730, integrativo e rettificativo meno noti ai contribuenti italiani, ma necessari per non incorrere in errori e sanzioni.

Entrambi infatti servono a correggere eventuali errori presenti nella dichiarazione dei redditi già inviata all’Agenzia delle Entrate.

L’uso dell’uno o dell’altro, dipende dal tipo di errore commesso.

Modello 730 integrativo: che cos’è?

Il modello 730 integrativo si usa in caso di dimenticanze od omissioni di informazioni rilevanti ai fini della dichiarazione dei redditi e di dati che possono generare una differenza di imposta.

Questo tipo di modello riguarda in particolare la mancata o errata dichiarazione di elementi importanti ai fini dichiarativi, come spese detraibili o deducibili, non veritiere o particolarmente elevate.

Modello 730 integrativo: quando si usa?

In questi casi l’integrazione potrà comportare un maggiore credito, un minor debito o un imposta invariata.

Il contribuente potrà scegliere se presentare l’integrazione:

  • nel nuovo modello 730 entro il 25 ottobre 2019: il modello dovrà essere interamente compilato, il codice 1 (o 2 o 3 a seconda dei casi) nella relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio.

Se si opta per questa scelta il contribuente dovrà recarsi a un Caf o da un professionista abilitato, anche nel caso in cui l’assistenza fiscale sul modello 730 originale è stata prestata dal sostituto di imposta, quindi dal datore di lavoro o ente pensionistico.

  • Modello UNICO Persone fisiche 2019 entro il prossimo 2 dicembre 2019 ovvero la dichiarazione correttiva nei termini utilizzando l’eventuale differenza di imposta a credito o chiedendone il rimborso entro il prossimo 1° marzo 2020.

Modello 730 rettificativo 2019: che cos’è e quando si usa

Si utilizza il modello 730 rettificativo nel caso in cui gli errori non siano stati commessi dal contribuente, ma dal soggetto che ha

Il Direttore Generale Rete Associazioni Veneto Eccellenze