Chiarimento dell’AdE sulla sospensione dei termini per l’accertamento con adesione

Giu 16, 2020

Chiarimento dell’AdE sulla sospensione dei termini per l’accertamento con adesione

Le Associazione di Categoria Datoriali di Lavoro e quelle dei Professionisti hanno richiesto chiarimenti alle Entrate e con la Circolare n. 11 del 6 maggio 2020 l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti relativi all’applicazione delle disposizioni fiscali previste dal “Decreto Cura Italia” (DL 17 marzo 2020, n. 18) e dal “Decreto Liquidità” (DL 8 aprile 2020, n. 23).

Tra questi, relativamente alla sospensione dei termini nei procedimenti di adesione l’Agenzia delle Entrate precisa che, nel caso di istanze di accertamento con adesione presentate a seguito della notifica di un avviso di accertamento, si applica la sospensione per l’impugnazione dal 9 marzo al 15 aprile prevista dall’articolo 83 del Dl Cura Italia, poi estesa fino all’11 maggio dal Dl Liquidità., a questa sospensione, viene precisato nella nota esplicativa della circolare, si sommano la sospensione di 90 giorni prevista nel procedimento di adesione e la sospensione del periodo feriale nel caso in cui il termine del ricorso ricadesse tra il 1° e il 31 agosto.

Quindi, si porta ad esempio, per un avviso di accertamento notificato il 21 gennaio scorso, il termine per la conclusione dell’adesione o per la presentazione del ricorso scadrà il 22 settembre 2020.

Fonte: https://www.agenziaentrate.gov.it

Il Direttore Generale Rete di Veneto Eccellenze